ENASARCO: CONTRIBUTO PER ASSISTENZA A FIGLI PORTATORI DI HANDICAP - usarcialessandria

oggi è: e sono le ore:
Vai ai contenuti

Menu principale:

ENASARCO: CONTRIBUTO PER ASSISTENZA A FIGLI PORTATORI DI HANDICAP

Normativa > ENASARCO Prestazioni
CONTRIBUTO PER ASSISTENZA A FIGLI PORTATORI DI HANDICAP
Anno 2017

Art. 1 – Oggetto
Agli agenti di commercio i cui figli portatori di handicap siano titolari di certificazione che riconosca la necessità di assistenza personale permanente, causata da deficit motorio, funzionale e relazionale tale da rendere necessaria anche la dipendenza da altra persona, la Fondazione eroga un contributo di euro 1.000,00 annue, non cumulabili con erogazione straordinaria di assistenza e solidarietà.

Art. 2 –Requisiti
Per ottenere la prestazione è necessario che il richiedente ne faccia annualmente richiesta e abbia i requisiti di seguito riportati:
  • essere un agente in attività, alla data di presentazione della domanda, con un conto previdenziale, incrementato esclusivamente da contributi obbligatori, che al 31 dicembre 2016, presenti un saldo attivo non inferiore ad euro 3.097,50 ed una anzianità contributiva complessiva di almeno cinque anni, di cui 2014, 2015, 2016 consecutivi (12 trimestri);
  • essere titolare di una pensione diretta Enasarco.
  • essere titolare di un reddito familiare complessivo annuo lordo anno 2015 non superiore ad euro 39.069,00

Nel caso in cui entrambi i genitori siano iscritti alla Fondazione, sarà comunque erogata una sola prestazione.

Art. 3 – Domande
Le richieste, redatte su apposito modello disponibile sul sito www.enasarco.it, debitamente sottoscritte e corredate dalla documentazione richiesta, dovranno essere inviate alla FONDAZIONE ENASARCO entro il 30 giugno 2017 nei modi e con le forme da essa stabilite.

Art. 4 – Documentazione
La domanda dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

  • Certificazione in copia conforme all’originale, contenente la diagnosi o classificazione medica dello stato di handicap con condizioni di gravità del figlio, riconosciuto ex art.3, comma 3, della Legge 104 del 1992, o ex Legge 18/1980 così come modificata dall’art. 1 della Legge 508/1988 (invalidità civile con accompagnamento);
  • Copia modello ISEE attestante reddito familiare complessivo annuo lordo anno 2015.

Art. 5 – Decadenza del diritto
La presentazione delle domande oltre il termine di cui al punto 3, e la mancata produzione della documentazione richiesta, saranno considerate causa di decadenza dal diritto alla prestazione, e la domanda sarà respinta.

Art. 6 –Integrazione documentazione
La Fondazione si riserva il diritto di richiedere la presentazione della documentazione in originale o di effettuare i controlli previsti dalla legge su situazioni, stati e requisiti autocertificati.
PORTATORI DI HANDICAP
Torna ai contenuti | Torna al menu