ENASARCO: EROGAZIONI STRAORDINARIE - usarcialessandria

oggi è: e sono le ore:
Vai ai contenuti

ENASARCO: EROGAZIONI STRAORDINARIE

Normativa > ENASARCO Prestazioni
EROGAZIONI STRAORDINARIE
Anno 2017

Art. 1 - Oggetto
Nel limite massimo di spesa annua pari a € 1.500.000,00 la Fondazione Enasarco dispone erogazioni straordinarie di assistenza e solidarietà nelle particolari situazioni di stato di bisogno di seguito riassunte:
  1. calamità naturali o disastri civili intercorsi nell’anno di riferimento o in quello precedente;
  2. grave nocumento economico causato da eventi distruttivi occasionali, con coinvolgimento di beni immobili e mobili connessi alla vita familiare o professionale dell’iscritto.
  3. spese mediche documentate derivanti da malattie gravi, ricoveri o infortuni occorsi all’iscritto o ad un suo familiare (coniuge convivente e figli a carico) non coperte dalla polizza sanitaria della Fondazione Enasarco;
  4. spese funerarie documentate relativamente al decesso del coniuge convivente o dei figli a carico dell’iscritto/pensionato alla Fondazione;
  5. stati di bisogno di eccezionale gravità debitamente documentati.

Il CDA della FONDAZIONE potrà decidere erogazioni straordinarie per casi di particolare gravità.

Art. 2 – Requisiti
La prestazione è riservata a:

  • agenti in attività o con almeno un mandato aperto fino a 6 mesi prima dalla data di presentazione della domanda, con un conto previdenziale incrementato esclusivamente da contributi obbligatori che, al 31 dicembre 2017, presenti un saldo attivo non inferiore ad euro 3.124,50 ed una anzianità contributiva complessiva di almeno cinque anni, di cui almeno 10 trimestri negli ultimi tre anni (2015, 2016, 2017);
  • pensionati Enasarco titolari di un trattamento previdenziale di vecchiaia, inabilità o invalidità permanente parziale, anche se non più in attività; (Saranno considerati pensionati di vecchiaia anche coloro che abbiano acquisito il diritto alla pensione al 31 dicembre 2017 ed abbiano esercitato tale diritto avanzando alla Fondazione la domanda di pensione entro il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione al concorso. Saranno considerati pensionati di invalidità permanente parziale o inabilità, coloro ai quali la Fondazione abbia riconosciuto tale diritto entro il termine ultimo per la presentazione delle domande di ammissione al concorso.)
  • orfani minorenni di iscritti Enasarco, aventi un’anzianità contributiva complessiva di almeno un anno nell’ultimo quinquennio.

Il richiedente deve essere titolare di un valore ISEE non superiore ad euro 31.898,81, ad esclusione delle richieste riguardanti calamità naturali o disastri civili intercorsi nell’anno di riferimento o in quello precedente.

Ad ogni singolo iscritto potrà essere riconosciuta una sola erogazione straordinaria nell’arco dell’anno solare.

Qualora più membri dello stesso nucleo familiare che siano regolarmente iscritti alla Fondazione Enasarco, presentino domanda di erogazione straordinaria per lo stesso evento, la prestazione sarà riconosciuta ad uno solo di loro.

Il richiedente non dovrà, inoltre, aver usufruito di una erogazione straordinaria nel triennio precedente (2015/2017) l’anno della richiesta.

Art. 3 – Domande
Le richieste, redatte su apposito modello disponibile sul sito www.enasarco.it, debitamente sottoscritte e corredate dalla documentazione richiesta, dovranno essere inviate alla FONDAZIONE ENASARCO nei modi e con le forme da essa stabilite.

Art. 4 – Documentazione
Per ottenere la prestazione la domanda deve essere corredata della seguente documentazione:

  • descrizione dell’evento/situazione per il/la quale si richiede la prestazione
  • documentazione della/e spesa/e sostenuta/e (fattura o copia della stessa) purché di entità rilevante;
  • documentazione medica (se collegata alla motivazione della richiesta);
  • copia del documento di identità valido del richiedente.
  • Modello ISEE in corso di validità al momento della domanda (non necessario per le calamità naturali).

Solo nei casi di calamità naturali e disastri civili intercorsi nell’anno di riferimento o in relazione a grave nocumento economico causato da eventi distruttivi occasionali, oltre alla documentazione di cui sopra, dovranno anche essere presentate:

  • foto di beni mobili e immobili danneggiati;
  • perizie tecniche rilasciate da professionisti pubblici o privati abilitati in relazione ai danneggiamenti subiti;
  • documentazione amministrativa rilasciata dagli Enti locali preposti in merito ai provvedimenti adottati a seguito degli eventi sopra descritti;
  • documentazione inerente a denunce/querele presentate, in merito alla situazione descritta, presso le Autorità di pubblica sicurezza;

Art. 5 – Decadenza del diritto
La mancata produzione della documentazione richiesta sarà considerata causa di decadenza dal diritto all’erogazione, e la domanda sarà respinta.

Art. 6 –Integrazione documentazione
La Fondazione si riserva il diritto di richiedere la presentazione della documentazione in originale o di effettuare i controlli previsti dalla legge su situazioni, stati e requisiti autocertificati

EROGAZIONI STRAORDINARIE
Piazza Gabriele D'Annunzio 2 - 15121 ALESSANDRIA
Torna ai contenuti